TONY BLAIR CONSULENTE DEL KAZAKISTAN

Mumble mumble...quali strategie politiche consigliare ad un dittatore di un Paese privo di opposizione?

Il vip di turno non è un calciatore comprato da qualche oscura squadretta post sovietica. No. Stavolta parliamo di Tony Blair, nuovo consulente per il Kazakistan. Economico e politico (massì, facciamo le cose in grande) con uno stipendio da oltre 9 milioni di euro l’anno.

Chiaramente lui se n’è stato zitto. A rivelarlo, ridacchiando, la stampa inglese. A confermarlo, con toni da pompa magna, il portavoce della repubblica ex sovietica Altaï Abibboulaïev. Secondo il quale l’ex Primo ministro del Regno Unito non sarebbe l’unico contattato dal Kazakistan per un ruolo di consulenza (ma, a quanto è dato sapere, è il solo ad aver accettato per il momento).

Due parole sui due ambiti del Kazakistan sui quali Blair interverrà:

Politica – il Paese è retto dal crollo dell’Urss dall’arzillo 71enne Nursultan Nazarbaiev, che ad ogni elezione ottiene maggioranze bulgare. Facile, dato che l’opposizione non esiste che Nour-Otan, il suo partito, è l’unico presente in Parlamento.

Economia – petrolio, petrolio e ancora petrolio.

Explore posts in the same categories: Kazakistan, URSS

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: